Ambrosoli e Cè, quali garanzie per il diritto all’autodeterminazione?

Che brutta botta, la decisione di Ambrosoli di accordarsi con Alessandro Cè. La lista “Lombardi verso Nord” dell’ex leghista Cè sosterrà la coalizione di Umberto Ambrosoli. Il quale ringrazia: “è una adesione che accogliamo con piacere”.

Ma Umberto Ambrosoli lo ha letto il curruculum politico di Alessandro Cè?
Come assessore alla sanità della Regione Lombardia, Cè è noto per le sue posizioni contrarie all’aborto e per aver lodato la legge sui cimiteri che, nel 2007, ha sancito la sepoltura nei cimiteri del materiale abortivo. Come parlamentare ha lavorato perché nell’art 1  della legge 40/2012 sulla procreazione medicalmente assistita fosse incluso “il concepito” fra i “soggetti coinvolti”, determinando così la personalità giuridica dell’embrione e il conflitto della legge 40 con la legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza.

Un film già visto, quello della sinistra e gli argomenti concretamente vitali.

La trama del film:  i rappresentanti della sinistra istituzionale non si curano dei cosiddetti “argomenti eticamente sensibili”, ovvero ciò che riguarda il nascere, il morire, le forme sociali in cui ci leghiamo in vincolo affettivi con altre persone, i dispositivi di potere che si manifestano nella sessualità. Argomenti che sarebbe più opportuno definire “concretamente vitali”.

Da un candidato di sinistra vorrei che fossero esplicitate ed inserite in ogni accordo elettorale le dovute garanzie di lacità e di rispetto del diritto all’autodeterminazione.

Annunci

One thought on “Ambrosoli e Cè, quali garanzie per il diritto all’autodeterminazione?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...